sabato 11 novembre 2017

Il Pilastro dell'Unione Europea

Il 31 ottobre 2017  è stato approvato dal Consiglio Europeo 


e sarà oggetto di una proclamazione del Parlamento, del Consiglio e della Commissione in occasione del vertice sociale per l’occupazione e la crescita equa il 17 novembre 2017 a Gotemborg.

È il documento chiamato “Pilastro europeo dei diritti sociali”. 

domenica 8 ottobre 2017

Pace e riconciliazione in Colombia



Bruno Cadoré è il superiore di un ordine religioso cattolico di lunga tradizione. 


Ma oggi, come i titoli nobiliari, contano poco le antiche origini se non sono accompagnati da impegni attuali.
Per questo Padre Bruno ha proposto ai suoi frati, e alle suore e ai laici che hanno legami spirituali con la famigli domenicana,  l’idea di istituire il mese di dicembre come un mese dedicato particolarmente alla Pace, alla costruzione della Pace.

giovedì 14 settembre 2017

Sentire responsabilità




Nel nord del mondo sono finite le vacanze estive: 


giovani a scuola e gli altri al lavoro.
Per chi il lavoro ce l’ha, s’intende. E gli anziani ? E gli ammalati ?

Ma non è tempo di tristezza. 


Ci sentiamo tutti pronti per un nuovo ciclo astronomico e di vita.
Le catastrofi degli uragani dei Caraibi sono passate, le guerre continuano e noi abbiamo abbastanza da fare con noi stessi ed il mondo che ci circonda da vicino per poter pensare oltre.

mercoledì 16 agosto 2017

La vacanze sono divertimento o riposo ?



Ma come ? Quando mi diverto, io mi riposo. E voi, no ?


A voler fare i sofistici bisognerebbe dire che riposo non è divertimento. Almeno non nel senso americano di entertainment.  Un invito a non pensare a cose serie, visto che  ci pensano loro a presentarci  giochi e spassi che non ci impegnano a pensare a cose serie.

domenica 23 luglio 2017

A Roma manca l'acqua ?



Zingaretti, presidente della Regione Lazio, ha lanciato l’allarme: 

Stiamo asciugando il lago di Bracciano; se continua così dovremo razionare l’acqua i città. Apriti cielo: scandalo, paura, vergogna.
Oggi (23 luglio) nell’edizione domenicale del Sole-24 Ore è pubblicata una mappa dell’Insicurezza Alimentare mondiale. Tranne il Nord America e l’Unione Europea le cose vanno male dappertutto. E nella proiezione per il 2050 non cambiano.

A proposito di questa proiezione, una nota avverte: Tenendo conto dello scenario peggiore, 

con alte emissioni nell’atmosfera e nessuna misura di adattamento. Cioè: se i Paesi sviluppati ed emergenti continuano come fanno ora…

La prima conseguente conclusione per una persona pensosa dell’Unione Europea

è che  è chiaro perché tanti ‘immigrati economici’ attraversano il Mediterraneo sui gommoni del crimine organizzato. In tanti Paesi l’acqua potabile dal rubinetto è un sogno e la certezza di mangiare anche domani una speranza.

Al di là dell’imperativo della solidarietà, c’è il fatto che il miliardo di ‘benestanti’ non potranno

continuare a lungo ad impedire  agli altri 6  miliardi di dividere il benessere mondiale. E poichè entro un tempo ragionevole la torta non è notevolmente moltiplicabile, dividendola, il nostro stile di vita, la fetta che spetta al miliardo di ‘benestanti’ sarà ridotta inevitabilmente.

Oppure  facciamo altre guerre, oltre a quelle in atto, 

per difendere il divario di benessere che ci permette di fare tante storie perché a Roma forse l’acqua in agosto sarà razionata.



mercoledì 28 giugno 2017

Identitari o globalizzati ?

Attualmente “identità culturale” e  “globalizzazione” 


sembrano in molti ambiti indicare realtà contrastanti.
Nell’ambito delle organizzazioni politiche internazionali la globalizzazione esige apertura alle idee altrui e rinuncia alle proprie tradizionali.
In quello dell’economia la cosa è ancor più evidente: il cliente ha sempre ragione !
Anche nel campo sociale, dell’immigrazione per es.,  avviene lo stesso.

domenica 4 giugno 2017

Terrorismo e Utopia



Il 4 giugno ci siamo svegliati con un nuovo attentato terroristico a Londra. 

Roba da poco: pochi morti e terroristi subito abbattuti. Leggendo i giornali dello stesso giorno abbiamo letto anche di quante persone sono morte  di violenza nel mondo. Anzi, per il mondo globalizzato i morti di Londra sono poca cosa in sé.

domenica 21 maggio 2017

Accordi plurimiliardari per Trump a Riad




Su Il Sole 24 Ore di domenica 21 maggio, Marco Valsania da New York scrive: ‘Le forniture militari raggiungono i 110 miliardi – sistemi di missili, vascelli, cybersicurezza – con la possibilità di altri 350 miliardi in dieci anni di ulteriori collaborazioni ‘. Seguono poi altri elenchi impressionanti di miliardi di transazioni commerciali, reciproci investimenti in infrastrutture, cooperazioni finanziarie. Lo stesso giorno sulla  La Stampa Maurizio Molinari: ‘La rielezione di Hassan Rohani in Iran e l’arrivo di Donald Trump in Arabia Saudita segnano l’inizio di una nuova fase del duello Teheran-Riad per l’egemonia in Medio Oriente con un brusco rovesciamento dell’equilibrio di forze fra sciiti e sunniti.’

martedì 11 aprile 2017

Pasqua 2017




Pasqua è una festa cristiana diffusa in tutto il mondo. In quel mondo dove ci sono, pochi o tanti, dei cristiani.
Per l’ Occidente, ed i Paesi influenzati da esso, è una festa grande. Più del Natale? Non saprei. Ma certo venendo a cadere per l’emisfero Nord in primavera ben si combina con la voglia di uscire dall’inverno con tutto ciò che vive.



Siamo tutti cittadini, la campagna ci ricorda le formiche e le zanzare 

e anche quando siamo  ‘amanti della natura' amiamo una natura addomesticata e certificata, come quella dei parchi e quella offerta dalle agenzie turistiche.


sabato 25 marzo 2017

25 marzo 1957 – 25 marzo 2017


 
Oggi 25 marzo 2017, festa dell’Annunciazione della Nascita di Nostro Signore - o dell’Annunziata come dicono a Firenze - tutti in Italia  accentrano la loro attenzione sulla cerimonia romana del 60°  della Comunità Economica Europea divenuta poi Unione Europea.


E’ una celebrazione, un ricordo del passato ma alla ricerca di un buon auspicio per gli sviluppi futuri.

domenica 12 febbraio 2017

Democrazia o Kulturkampf ?



Sui giornali tedeschi più influenti si parla spesso del nazional-conservatorismo della chiesa polacca


che sarebbe alleata con un governo sciovinista ed antieuropeista. Tra le prove di questa deviazione anti-illuminista  ed anti-liberale si portano prese di posizione di un vescovo polacco che ha consigliato di votare per i partiti che erano contro la legislazione liberalizzante l’aborto. Lasciando da parte ‘le ideologie’ che guidano giornali come lo Spiegel, la Zeit, la Frankfurter Allgemeine o la Sueddeutsche, vorrei riflettere sulla posizione cattolica oggi in Europa. Su di una posizione che sia sostenibile da parte nostra, anche se magari queste ‘ideologie’ non la accetterebbero.

martedì 24 gennaio 2017

Difficile pregare una Forza Cosmica...



Nella nostra epoca scientifica e tecnologica, 

si diffonde un nuovo pensiero illuministico. “ Io non credo in nessun Dio delle religiosi tradizionali, ma qualche cosa come una Forza non posso negarla”. Oppure:” Non ho argomenti per negarne l’esistenza…” ma di fatto non gioca alcun ruolo nella (mia) esistenza e nella (mia) condotta.

Quì sta il problema. 

La visione scientifica del mondo (del quale l'umanità fa parte, senza esserne più il vertice) ha soppiantato in molti contemporanei il racconto biblico e le sue implicazioni religiose. In nome della imparzialità cognitiva consideriamo il problema Dio da un punto di vista filosofico, umanamente neutro quindi, non religioso.